MINI ATLETI
PROGETTO COMUNE DI RIVALTA

  • SOGGETTO ATTUATORE
  • ASD STELLA RIVOLI VOLLEY –via Fiorito 17 - Rivoli
  • DESTINATARI
  • SCUOLA PRIMARIA PRIMO CICLO – SECONDE CLASSI
  • Progetto di 48 ore di attività da svilupparsi su 6 classi per il periodo dal 01 ottobre 2102 al 31 dicembre 2012 completamente gratuito con frequenza settimanale
  • SEDE DI REALIZZAZIONE
  • Scuole Primarie del Comune di Rivalta
  • PERIODO E ORARIO DI SVOLGIMENTO
  • DAL 1 OTTOBRE 2012 AL 31/12/2012 in orario scolastico
  • OBIETTIVI
  • L’obiettivo principale è quello di EDUCARE i ragazzi e le ragazze allo sport per arricchire il loro bagaglio motorio, per dare significato e concretezza alle loro capacità umane e tecniche considerando l’esperienza sportiva un coinvolgimento totale della persona. La palestra diventa un luogo dove si trasmettono i valori che aiutano una crescita rispettosa verso gli altri, il luogo dove è facile insegnare il rispetto delle regole , la dedizione , la lealtà , la sincerità nei rapporti. Il luogo dove poter stare bene con gli altri in ogni occasione sportiva e dove lavorare insieme per un obiettivo nutrendo un sano agonismo. Finalità : dimostrare che se l’attività motoria è sviluppata in un certo modo e per un certo periodo di tempo con continuità, il risultato è fondamentale per una corretta crescita delle abilità motorie.
  • PERCORSO DIDATTICO
  • Le lezioni si svilupperanno a partire dal concetto di equilibrio per terminare con la coordinazione spazio temporale. Le lezioni saranno tenute da Istruttori Isef e/o Fipav
  • RICHIESTE DI MATERIALI – STRUTTURE E ATTREZZATURE SCOLASTICHE
  • Materiale in dotazione alla scuola e ove presente utilizzo dei materiali GSM
  • PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:
  • VENESIO MARCO
  • cell 3318143651
  • email : marco.venesio@libero.it

LANCIA-AFFERRA-RILANCIA

  • SOGGETTO ATTUATORE
  • ASD STELLA RIVOLI VOLLEY –via Fiorito 17 - Rivoli
  • DESTINATARI
  • SCUOLA PRIMARIA SECONDO CICLO
  • Progetto di 72 ore di attività da svilupparsi su 8 classi per il periodo dal 01 ottobre 2102 al 31 dicembre 2012 completamente gratuito con frequenza settimanale
  • SEDE DI REALIZZAZIONE
  • Scuole del Comune di Rivoli
  • PERIODO E ORARIO DI SVOLGIMENTO
  • DAL 1 OTTOBRE 2012 AL 31/12/2012 in orario scolastico
  • OBIETTIVI
  • L’obiettivo principale è quello di EDUCARE i ragazzi e le ragazze allo sport per arricchire il loro bagaglio motorio, per dare significato e concretezza alle loro capacità umane e tecniche considerando l’esperienza sportiva un coinvolgimento totale della persona. La palestra diventa un luogo dove si trasmettono i valori che aiutano una crescita rispettosa verso gli altri, il luogo dove è facile insegnare il rispetto delle regole , la dedizione , la lealtà , la sincerità nei rapporti. Il luogo dove poter stare bene con gli altri in ogni occasione sportiva e dove lavorare insieme per un obiettivo nutrendo un sano agonismo. Finalità : dimostrare che se l’attività motoria è sviluppata in un certo modo e per un certo periodo di tempo con continuità, il risultato è fondamentale per una corretta crescita delle abilità motorie.
  • PERCORSO DIDATTICO
  • Le lezioni si svilupperanno a partire dal concetto di equilibrio per terminare con la coordinazione spazio temporale. Le lezioni saranno tenute da Istruttori Isef e/o Fipav
  • RICHIESTE DI MATERIALI – STRUTTURE E ATTREZZATURE SCOLASTICHE
  • Materiale in dotazione alla scuola e ove presente utilizzo dei materiali GSM
  • PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:
  • VENESIO MARCO
  • cell 3318143651
  • email : marco.venesio@libero.it
  • Per le prenotazioni utilizzare la scheda allegata che deve essere inviata, tramite la segreteria della scuola, in formato elettronico e in formato cartaceo all’uffici servizi educativi

PROGETTO SCUOLA e MINIVOLLEY

STAGIONE 2012-2013

Con il presente documento è intenzione della POLISPORTIVA VALLEDORA definire alcuni punti di controllo per gli allenatori e gli insegnanti che operano sul progetto. Tutte le disposizioni e i consigli in esso contenuti dovranno essere rispettati per la buona riuscita, in termini di qualità e quantità, del servizio offerto.

1. INFORMAZIONI SULLA SOCIETA’

2. Il progetto scuola e minivolley è organizzato con le seguenti modalità :

  • Responsabile Tecnico : ……………………
  • cell………..…
  • .email…….
  • Responsabile Società : ……………………
  • cell………….
  • email……..
  • Segreteria :
  • cell………….
  • email………
  • Indirizzo email società :
  • ASD ……………….
  • Sede legale :
  • Tel : ………..
  • Fax: …………
  • Codice FIPAV : …….
  • Partita Iva : …………
  • Indirizzo email :

3. PROGETTO SCUOLA : educazione motoria

Indicazioni generali:

i progetti organizzati per le scuole elementari sono i seguenti:

Proposta 1

Progetto di 48 ore di attività da svilupparsi su 4 classi per il periodo dal 01 ottobre 2102 al 31 dicembre 2012.

Ad esempio su 2 classi quarte e 2 classi quinte con attività pomeridiana dalle 1400 alle 1600 con frequenza settimanale
Martedì ore 1400 classe 4a
Martedì ore 1500 classe 5a
Giovedì ore 1400 classe 4b
Giovedì ore 1500 classe 5b

Costo per la scuola : nessuno

Finalità : utilizzando 4 classi , dimostrare che se l’attività motoria è sviluppata in un certo modo e per un certo periodo di tempo con continuità, il risultato è fondamentale per una corretta crescita . Sempre utilizzando il gioco , test iniziali per 8 classi ( quattro faranno il corso e quattro seguiranno il solito percorso didattico ) e test finali alla fine del corso. I risultati saranno utili per tarare le attività e migliorare la proposta.


Proposta 2

Progetto di 48 ore di attività da svilupparsi su 2 classi con la durata dal 01 ottobre al 30 aprile 2913

Costo per la scuola : nessuno

Finalità : in questo caso due corsi di quattro classi ma di età diverse , dimostrare che se l’attività motoria è sviluppata in un certo modo il risultato è fondamentale per una corretta crescita soprattutto con un periodo di riferimento più lungo. Sempre utilizzando il gioco , test iniziali per tutte le classi e test finali alla fine del corso. I risultati saranno utili per tarare le attività e migliorare la proposta.


INDICAZIONI GENERALI

Al fine di documentare l’effettivo svolgimento del progetto ogni istruttore deve far firmare al docente il foglio presenze relativo alle classi. Il numero degli interventi è passibile di modifica in accordo con la Direzione Didattica. L’inizio dell’attività è prevista per la prima settimana del mese di ottobre e segue il calendario scolastico. Il programma tecnico in allegato chiarisce il percorso e gli obiettivi che il progetto si prefigge. Per ogni chiarimento siete pregati di contattare il coordinatore tecnico del progetto


OBIETTIVI

L’obiettivo principale è quello di EDUCARE i ragazzi e le ragazze allo sport per arricchire il loro bagaglio motorio, per dare significato e concretezza alle loro capacità umane e tecniche considerando l’esperienza sportiva un coinvolgimento totale della persona. La palestra diventa un luogo dove si trasmettono i valori che aiutano una crescita rispettosa verso gli altri, il luogo dove è facile insegnare il rispetto delle regole , la dedizione , la lealtà , la sincerità nei rapporti. Il luogo dove poter stare bene con gli altri in ogni occasione sportiva e dove lavorare insieme per un obiettivo nutrendo un sano agonismo.

RESPONSABILITA’ , ASSENZE E RECUPERI

Si ricorda che al fine di sgombrare il campo da eventuali equivoci, il responsabile durante l’attività è il maestro/maestra della classe e che gli alunni sono assicurati, in caso di eventuali infortuni, dalla scuola. La responsabilità degli istruttori è limitata alla parte didattica della lezione in senso stretto e al mantenimento di un adeguato comportamento in palestra ( puntualità , impegno e decoro ), biglietto da visita oltre che personale dell’istruttore anche della società presso le scuole , le famiglie e le istituzioni. In caso di assenza dell’istruttore, la lezione verrà ovviamente recuperata a fine corso. Le insegnanti sono tenute ad avvisare l’istruttore entro 15gg di eventuali assenze della classe. Se invece la classe non è presente il giorno della lezione per impegni propri senza aver avvisato, l’istruttore non è tenuto a recuperare la lezione ma è bene riuscire a farlo comunque, se esiste la possibilità, in modo da tenere un profilo collaborativo il più possibile.

Obiettivi

L’attività di minivolley è ovviamente il primo punto di contatto tra le famiglie e la società. L’istruttore con la sua capacità di relazionarsi con i ragazzi e genitori, con il suo comportamento durante le lezioni in termini di professionalità, impegno, puntualità, correttezza impersona a tutti gli effetti la Società ed è affiancato e supportato dal responsabile sportivo della società che collabora con l’istruttore nei rapporti genitori/famiglie/scuole. L’obiettivo principale del corso è ludico. Riveste fondamentale importanza che i ragazzi tutti si sentano accettati e facenti parte di un gruppo, che si divertano e che vedano nelle ore di palestra un momento di svago e gioco. Questo non vuol dire perdere di vista gli obiettivi tecnici specifici prefissati ma raggiungerli senza esasperare i toni analitici rispetto al momento di gioco che deve rimanere predominante e senza subordinare tutto al risultato.

Palestra e materiale

Una settimana prima dell’inizio dell’attività del corso sarà necessario effettuare un sopralluogo per valutare materiali ed eventuali mancanze.

Responsabilità e assicurazione

La responsabilità di quanto avviene in palestra è ovviamente dell’istruttore da quando i ragazzi entrano in palestra alla fine delle lezioni. E’ bene attendere che tutti i ragazzi siano usciti dalla palestra al termine del corso e siano sotto la responsabilità di altri. Ricordo che la responsabilità legale e penale di accadimenti traumatici ricade direttamente sul Presidente della Società.

Presenze , assenze e sostituzioni

In caso di assenza improvvisa sarà stabilito un protocollo da seguire per avvisare tutti i genitori e sarà esposto in palestra un avviso. L’istruttore comunque metterà sempre al corrente il coordinatore.

VOLLEY IN SILENZIO

VOLLEY IN SILENZIO PROGETTO di pallavolo femminile dedicato alle ragazze audiolese. La ASD STELLA RIVOLI e l’associazione REAL E NON SOLO hanno dato vita ad un progetto di pallavolo femminile dedicato allle ragazze audiolese. Nel mese di giugno 2012 sono iniziati i primi contatti tra il presidente LORENZO BELLOTTO dell’associazione rivolese REAL E NON SOLO e il Presidente della STELLA con lo scopo di creare delle progressioni didattiche specifiche per una squadra femminile e allo stesso tempo di aiutare e spingere l’aggregazione di queste ragazze con la vita quotidiana della palestra. Grazie all’interessamento dell’assessore allo Sport di Rivoli Marisa Maffeis nel mese di luglio il progetto ha ottenuto il patrocinio del comune e conseguentemente a settembre ha preso il via la fase operativa e organizzativa del progetto. Il passato pallavolististico del presidente Bellotto che ha preso parte come dirigente alla spedizione della nazionale maschile audiolesi in Belgio nel 2007 guidata dal tecnico della Stella Corrado Immordino ha facilitato la nascita del progetto trovandosi subito in sintonia con lo staff tecnico della società rivolese che da 25 anni si occupa di pallavolo in ambito Fipav. La squadra è ora composta da 12 ragazze provenienti dalla provincia di Torino con la partecipazione di tre ragazze che arrivano dalla Lombardia e svolgono settimalmente due allenamenti presso le palestre della società. Ad affiancare Lorenzo c’è il tecnico FIPAV rivolese ENNIO BERTONI che con la sua esperienza, disponibilità e grande cuore si è messo subito a disposizione del gruppo per migliorare i processi in atto. Chiediamo ora al Presidente del REAL quali sono gli obiettivi sportivi della squadra : “ obiettivo primario della squadra è la partecipazione ai campionati italiani della Federazione Sport Sordi Italia che si terranno ad Ancona e l’inserimento di qualche atleta nella Nazionale che parteciperà ai Mondiali a Sofia, altro importante obiettivo è quello di mappare il territorio piemontese alla ricerca di nuove altete da inserire in questo gruppo. A tal fine chiedo a tutte le società di segnalare o evidenziare presso le loro sedi l’esistenza di questo progetto unico sul territorio piemontese in modo da creare nuovi gruppi o ampliare questa realtà. Dopo l’argento ottenuto lo scorso anno agli europei in Turchia è ancora maggiore la voglia di continuare a regalare splendide emozioni al movimento e pertanto la mia associazione e la STELLA RIVOLI sono a completa disposizione per qualsiasi informazione. “ Chiediamo ora al tecnico ENNIO BERTONI quali sono le sensazioni e le difficoltà maggiori nell’allenare questa tipologia di atleta : “ al di là di ogni singola situazione e capacità la difficolta maggiore rimane nella comunicazione tra me e le ragazze che in parte viene superata dal supporto di Lorenzo sempre presente in campo ad aiutare . Ad oggi siamo concentrati nella fase tecnica di recupero per le altete che si sono avvicinate oggi a questo sport e nella fase di sviluppo per chi invece pratica il volley abitualmente. Nei prossimi mesi approfondiremo meglio la delicata fase gioco che per loro è estremamente complicata. Ho accettato con grande entusiasmo la proposta di supportare le ragazze in questo progetto e loro mi stanno ripagando con il loro impegno e presenza “. Siamo certi dell’esistenza in Piemonte di ragazze audiolese che vorrebbero avvicinarsi al volley ma che non trovano sbocchi per praticarlo. Il Presidente Lorenzo Bellotto è a disposizione per qualsiasi informazione e potete chiamarlo al numero di cellulare 3487427600 o potete scrivere al seguente indirizzo email : info@stellarivoli.it

A.S.D STELLA RIVOLI p.i.
info@stellarivoli.it ©2012 StellaRivoli by Mauro - Tutti i diritti sono riservati. segnalazioni web Legge Privacy Admin